Piccoli crimini coniugali

Il 26 e 27 marzo al Teatro Sociale di Como è andato in scena “Piccoli crimini coniugali”, testo del contemporaneo scrittore e sceneggiatore Éric-Emmanuel Schmitt, interpretato da due artisti d’eccellenza del panorama teatrale italiano: Michele Placido e Anna Bonaiuto.

Lo spettacolo è il ritratto disincantato di una coppia unita da decenni, ormai in preda a sospetti, rancori, gelosie e rivelazioni sorprendenti. A causa di un incidente domestico Gilles, scrittore di gialli, abilmente interpretato da Michele Placido che veste anche i panni di autore dell’adattamento e regista, perde la memoria e viene sostenuto da sua moglie Lisa nel ricostruire ricordi, eventi ed estratti della propria identità e personalità.

Nel ripercorrere la storia di una vita insieme, i protagonisti raggiungono la consapevolezza di essere una coppia legata da una forte attrazione fisica, ma ormai sepolta dalle macerie del tempo che inesorabile scorre ed acuisce fraintendimenti, scoperte, silenzi, dubbi ed incertezze coniugali. Sullo sfondo di una scenografia domestica imponente, lineare e raffinata, si dipana il viaggio interiore, a tratti divertente e doloroso, del binomio artistico ben affiatato Placido-Bonaiuto, orchestrato da folti dialoghi, dai toni intensi e ben calibrati.

Il ritmo dinamico del confronto verbale tra i due protagonisti ed il susseguirsi di battute ironiche ed amare, coinvolgono il pubblico in un’accanita ricerca della verità e in quel dramma che nessuno vorrebbe mai affrontare: la mancanza di confronto nelle coppie che col tempo genera la mancanza di crescita e di rispetto.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *