Performance di Virginia Raffaele

218bdf45-c48f-4678-b577-f6651464d5acAbili imitazioni e sagaci parodie nello spettacolo teatrale della camaleontica Virginia Raffaele

Il 13 aprile 2016 l’esilarante e coinvolgente comicità di Virginia Raffaele e dei suoi poliedrici personaggi sbarca sul quel ramo del lago di Como ed il Teatro Sociale accoglie “Performance”, spettacolo di un’artista istrionica e irriverente al suo debutto teatrale con una tournè nazionale che ha inizio a gennaio 2016.

Dopo un’infanzia trascorsa al Luna Park dell’Eur a Roma, Virginia Raffaele frequenta l’Accademia Teatrale Europea del Teatro Integrato Internazionale e l’Accademia Nazionale di Danza, forma un trio comico, partecipa a numerosi spettacoli teatrali, fino ad approdare in radio, televisione e grande schermo. Dal 2001 ad oggi si impegna nel generare numerosi personaggi che tra satira ed ironia sono l’incarnazione di ossessioni della società contemporanea: potere, politica, vanità, affermazione e scarsa coscienza di sé.

Sono tutti personaggi femminili: la bionda e procace criminologa Roberta Bruzzone; la partenopea “ex first lady italiana” Francesca Pascale; la seducente e snodata Belen Rodriguez, che vede l’attrice scendere in platea ed interagire col pubblico; l’ambigua poetessa Paula Gilberto Do Mar, che unisce divertimento e riflessione; l’impertinente Ornella Vanoni, icona della musica italiana che “spacca” intonando il ritornello del brano “Maria Salvador” di J Ax; la malinconica “cantautora” leccese Giorgia Maura, accanita fan del talent “Amici”; l’elegante e cinica Carla Fracci e per finire la stessa Virginia Raffaele che sommessa si rivela al pubblico nella veste della presentatrice meccanica, personaggio d’esordio in tv al fianco di Victoria Cabello in “Victor Victoria”.

Sono maschere multisfaccettate, plasmate dalle loro manie che si alternano sul palcoscenico con un ritmo frenetico tra musica, proiezioni video, dialoghi e monologhi con la collaborazione di una scenografia mobile, essenziale e multimediale. Ad orchestrare abilmente il tutto l’imitazione dell’artista serba Marina Abromović con la parodia delle sue rappresentazioni.

Una carrellata di “Performance”, un vortice di comicità ed impegnata leggerezza in uno spettacolo che esalta e conferma lo stile eclettico della Raffaele che definendosi “ladra di facce” intrattiene con il suo talento, svelando a piccoli passi il suo “essere o non essere”.

 

share...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on RedditShare on TumblrPrint this pageEmail this to someone
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi